Cosa scrivere in un diario: idee in più

quando, come e cosa scrivere in un diario personale


Partiamo dal concetto che il diario è tuo e che non devi spiegazioni a nessuno.
E' il tuo angolo privato, di gioco, sfogo, riflessione, usalo come ti fa stare bene.
Il diario è anche terapeutico, lavora nell'animo, mantiene attiva la mente e t'insegna a conoscerti meglio e a visualizzare.

Può avere tanti scopi ma oggi voglio suggerirti delle accortezze in più.

 

Come riempire un diario lo sappiamo già. Scrivi della tua giornata, di cosa ti fa stare bene o male, dei pensieri, della storia della tua famiglia (magari coinvolgendo i parenti) del tuo matrimonio. Puoi inserirci ricordi come biglietti e foto o i progressi dei figli come una sorta di vecchio album fotografico. E parlando di famiglia non scordiamoci dei nostri preziosi animali domestici! 

Oppure crea un diario di gratitudine, annotando i momenti per cui ti senti felice e fortunata, utilissimo da rileggere nei momenti più bui o anche solo per appuntare note, proverbi, citazioni e tutto ciò che può esserti utile per crescere e riflettere. 

Puoi anche usarlo come agenda o planner. Per chi come me è schiavo delle liste un diario ad anelli è utilissimo: puoi crearne di giornaliere, mensili, annuali. Tenere traccia dei progressi e non scordarti più niente. Oggi però voglio raccontarti come divertirsi e personalizzarlo. 

----------------------------------------------------------------------------------------------

Idee in più da inserire nel tuo diario

diari incantati per stuzzicare la fantasia ..fogliaviola design

Hai mai pensato che dopo aver scritto della tua giornata e degli avvenimenti, sarebbe carino aggiungere dei particolari utili al tuo diario? 

Ad esempio puoi annotare in un angolo oltre il giorno e l'ora, anche il meteo ..ti farà avvicinare all'umore del momento quando rileggerai. Magari disegnando una nuvoletta. Puoi farlo anche con i profumi e il mood generale, magari segnandolo con colori e adesivi specifici. 

A questo proposito, a fine anno potrai fare un diagramma dell'umore con il disegno che ti piace di più. Ad esempio puoi usare un albero di 12 rami, un sole di 12 raggi, una volpe con 12 code ..colorando i mesi a seconda dell'umore con matite e pennarelli per avere chiaro l'andamento del periodo. Io la trovo un'idea assolutamente deliziosa :)

Non scordiamoci infatti di penne carine e colorate, adesivi, washi, colori, divisori, pagine speciali, segnalibri e ninnoli che ti fanno sorridere. "Il tuo diario va coltivato come l'orto, con amore, pazienza e costanza". Il tuo diario sei tu. 

----------------------------------------------------------------------------------------------

L'importanza dello scrivere a mano

l'importanza dello scrivere a mano il proprio diario

In tutto ciò sto dando per scontato di scrivere tutto a mano. E' così che si educa la mente e la si mantiene giovane e attiva e allora perché non approfittane con della creatività? Coloriamo la prima lettera di ogni pagina, inseriamo un titolo usando un font diverso, decoriamo angoli, bordi e parole a matita oppure aggiungiamo elementi naturali come foglie e fiori, scampoli, etichette e qualsiasi cosa che renda tangibile un ricordo. 

Quando si parla di scrivere non dimentichiamo nemmeno l'importanza del formato che scegliamo, per ogni esigenza c'è il suo. Per le ricette può essere utile un semplice notebook mentre per l'album fotografico beh.. indovinate? I diari con cucitura copta permettono di scrivere comodamente anche a sinistra mentre i junk journal normalmente di farlo in modo più "creativo". I guestbook sono pensati per le dediche brevi, i diari per lunghi racconti senza interruzioni. Agende e planner per gestire meglio la vita, i taccuini per le liste. I diari ad anelli per gli aggiornamenti. Insomma c'è davvero un mondo in cui dedicarsi del tempo! 

----------------------------------------------------------------------------------------------

Quando e dove scrivere il proprio diario?

Essendo una tua proiezione sarai tu a decidere quando sei più comoda. 

tiny lovely diary with a cup of tea

Non esiste una regola, anche se per vite impegnate il momento classico è la sera, magari dopo cena, prima di andare a letto, dedicandosi dieci minuti per riassumere la giornata. 
La percezione però racconta che negli ultimi anni ci si sta dirigendo verso approcci di vita più sostenibili in termini di qualità: giornate vivibili, lente, dedicate al valore delle piccole cose. In questo caso scriverete meglio il pomeriggio con una tazza di tè e la campagna che spunta dalla finestra ad ispirarvi poesie, pensieri, riflessioni.

Poi c'è chi tra figli, lavoro e palestra ha giusto il tempo di una pausa per aggiornare tutto quello che c'è da fare perché la sera non ce la fa e crolla stremata. Se vi ritrovate in questa descrizione per voi ogni momento è quello buono!
Per chi studia invece dedicarsi a planner e agende verrà comodo tra un appunto e un ripasso per staccare la mente qualche minuto con washi e stickers. 
Idem per la donna in carriera o super organizzata che userà planner avanzati per gestire scadenze, liste e  appuntamenti come prima cosa, la mattina poi durante le pause caffè.

Poi c'è chi fa di tutto un po'. Io ad esempio scrivo la mattina durante la colazione per gestire la giornata stilando una lista e facendo riferimento ai mensili per scadenze e urgenze; se mi vengono idee appunto durante l'arco della giornata mentre la sera aggiorno. 

E voi quando preferite scrivere il vostro diario? Scrivetemelo nei commenti!

Scrivi commento

Commenti: 0