Junk Journal, cos'è?

albero viola, campagna di piantumazione e forestazione in corso con Fogliaviola.com!

Il Junk Journal (dall'inglese "avanzo") non è altro che un diario realizzato con gli eccessi di carta e cartone, stampe, cartoline e qualsiasi cosa sia cartacea ma in buono stato e con un certo carattere: un processo creativo che si basa sul riciclo e sul percepire nuove potenzialità.

  • La sua particolarità sta nell'essere sempre un pezzo unico perchè tutta la carta usata è riciclata, abbandonata, estrapolata o avanzata da precedenti lavori; 
  • la sua bellezza si crea invece nella selezione che viene fatta a monte per colore, formato, spessore, particolarità o al contrario per l'assoluto miscuglio casuale;
  • la sua difficoltà sta nel realizzarlo, ossia nell'avere a disposizione moltissima carta tra cui scegliere e non è così semplice come può sembrare se si vuole mantenere una linea guida. 

A ciò si aggiunge il decoro che può essere fatto modificando la carta (invecchiandola, colorandola, alterandola) e aggiunte di merletti, stoffa, perline, sacchetti, nastri, tovaglioli, biglietti, clips, elastici, bottoni, cartoline, fogli di giornale, centrini e decori di qualsiasi tipo che lo rendono un pezzo assolutamente artistico e creativo per eccellenza.

 

Questi "raccoglitori" hanno quindi pagine tutte diverse, colorate e magari in formati diversi.

 

Nelle mie creazioni invece lascio ampio spazio all'utilità, alla scrittura ...mi piace pensare che chi le sceglierà proseguirà il processo creativo esprimendosi a sua volta. :) 

 

Tutte queste caratteristiche lo rendono ideale come regalo a persone estrose che si divertono a scansare la monotonia cercando la particolarità nel pezzo unico.

 

I temi possono essere moltissimi, eccone alcuni dei miei:

 

Purple Dream Junk Journal

E' la mia creazione preferita. La sua linea guida è il viola in tutte le sue sfumature selezionando carte e stoffe che secondo il mio gusto potessero sposarsi bene con la sua gentilezza. Tocchi di luce oro per risaltare il bianco e lilla per ammorbidire, merletto per ingentilire, del verde per far risaltare la piastra centrale realizzata a mano con argilla sintetica a decori floreali. Ci sono poi delle perle in contrasto, nappe mobili, segnalibri, tags, clip, stampi, ritagli e una costola realizzata con la scatola dei crakers!

Night Owl Junk Journal

Il tema è la notte. La copertina nera è stata realizzata con carta di riciclo decorata sui bordi a mano con motivi floreali. Il gufo è modellato a mano in argilla in color oro antico mentre foglie e fiori, stelle e luna sono scarti di metallo. All'interno ho usato della carta giapponese fatta a mano con splendidi disegni, washi tape, timbri e carta di avanzo.

Botanic Junk Journal

Grazie al suo tema è tutto sul verde/marrone con carta che richiama rami, foglie, fiori e frutti, di diverso tipo ma tutta con spessore sottile. Vira dal celeste al giallo, al sottobosco, al verde acido mentre i decori in copertina sono metallici intorno ad una stampa di farfalle. All'interno sono state usate stoffe, carta di sacchetti e regalo; ci sono tags, clip e la chiusura è a nastro. 


A proposito di riciclo nel senso più stretto del termine...

junk journal turchese

 

 

C'è "Turchese" il diario che nasce da una copertina ricavata dal cartone di una scatola, rivestito con una splendida stoffa damascata di un ex vestito e decori misti, tutti rigorosamente modificati e riciclati. In questo caso la cucitura è fatta a mano, in stile copto. 

junk journal turchese

 

 

C'è "Diario di Corda" rivestito in una morbidissima carta ad effetto daino con lievi stampe floreali che fa da sfondo ad uno scenario realizzato interamente con della corda avanzata: una scena pastorale con albero e nuvole. Il sole e il pavone sono in ferro così come i fiori con brillanti strass.

Che ne pensate di questo stile? Lasciate un messaggio se vi piace!

Scrivi commento

Commenti: 0