· 

Rinnovare una vecchia credenza

Recentemente ho rinnovato un'anonima credenza in ciliegio.

Il suo colore originale stonava con l'ambiente ristrutturato in nuances bianco-grigie e la disposizione in ombra della stanza scuriva anche il panna. La scelta dunque è stata proseguire sul colore total white dei muri, senza eccezioni e strizzando l'occhio allo stile shabby. 

rinnovare una vecchia credenza in stile shabby chic col fai da te

 

Il bianco è l'unica soluzione quando la stanza è buia o senza finestre, piccola o piena.

Il lavoro è lungo e paziente ma fattibile da chiunque abbia un poco di manualità.
Il materiale è tutto di facile reperibilità.

Il periodo adatto è l'estate, come per quasi tutti i lavori, quando cioè l'aria è secca. Se però hai condizioni stabili e la vernice è ad asciugatura rapida, atossica e per interni, puoi sfruttare tranquillamente anche i noiosi pomeriggi invernali per dare un tocco di novità, freschezza e pulizia alla casa.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------

Cosa serve

tutorial per un mobile rinnovato in stile shabby chic con il fai da te

 

  • carta, giornali o teloni 
  • vernice atossica senza carteggio
  • finitura 
  • pennelli (1 grande, 1 piccolo) e/o rullo
  • camice da lavoro
  • cacciavite
  • nastro di carta
  • maniglie nuove

 

  1. Posizionare i teloni in terra e a protezione dei mobili circostanti. Proteggete anche voi dagli schizzi.
  2. Smontare le ante, le cinghie e le maniglie usando il nastro di carta a protezione di vetri, cerniere e tutto ciò che non volete colorare.
  3. Pulire da polvere e residui la superficie. 
  4. Se il mobile è lucido, anche se avete una vernice senza carteggio è assolutamente necessario sgrassarlo. Se volete usufruire di un prodotto totalmente naturale che avete già in casa, fatelo diluendo acqua e aceto. 
  5. Mescolare la tinta con un bastone poi verniciare (avendo cura di far scolare il pennello onde evitare gocce ed accumuli) passando mani brevi e costanti su/giù o destra/sinistra. Per un effetto vissuto che richiama lo stile shabby chic non lesinate in quantità e densità, lasciando al pennello creare finiture in rilievo ad ogni passaggio.
  6. Verniciare tutti i pezzi smontati e non, dentro e fuori, sopra e sotto e far asciugare (dalle 6 alle 10 ore).
  7. Controllare il lavoro e se ben secco passare una seconda mano (sopratutto se il colore non è ad alta coprenza) avendo cura di ritoccare eventuali sbavature e dimenticanze.
  8. Far asciugare per bene (dalle 6 alle 10 ore).
  9. Passare attentamente la finitura e far asciugare (dalle 6 alle 10 ore).
  10. Accertarsi che tutto sia ben asciutto. Togliere il nastro di carta e rimontare ante, vetri e cinghie sostituendo i pomelli. 

----------------------------------------------------------------------------------------------

 

Tempi & Costi

 

Per questa credenza di circa 200x140x60 cm sono serviti: 


- circa 5 giorni di lavoro 
- 2000 ml di vernice
- 1000 ml di finitura
- 10 nuovi pomelli 


Per un TOTALE di circa 60€


Non posso lasciare i nomi dei materiali ma dal vostro ferramenta potrete farvi consigliare sui materiali e relativa spesa da pianificare.
Il lavoro ovviamente è a parte, così come la scelta del design, materiale e colore delle maniglie, che qui ho proposto in stile vintage: in porcellana bianca che spicca senza involgarire la base opaca e con un tocco di luce bronzo per non annoiare e richiamare le volte pastorali del mobile originale. 
----------------------------------------------------------------------------------------------


Se vi piace il lavoro e pensate che questa guida vi sia utile lasciatemi un commento!  

In negozio invece trovate oggetti artistici e rinnovati di design e arredo secondo le forniture a disposizione e in stili diversi: fantasy, sci-fi, shabby.

Intanto vi lascio alcune proposte per ispirarvi, chissà che non venga l'idea giusta per rinnovare con il fai da te, che tanto ormai sapete come fare ...vi è venuta voglia di ristrutturare qualche vecchio mobile?

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Anna (venerdì, 03 luglio 2020 18:41)

    Grazie, qualche dritta e tanta ispirazione, anche per chi, come me non è tanto pratica e vuole rinnovare pensili della cucina da sola. L'idea e i consigli che cercavo, grazie!! �

  • #2

    Fogliaviola (venerdì, 03 luglio 2020 23:12)

    Ciao Anna,
    sono felice che l'articolo ti sia stato utile.
    In realtà più che la pratica secondo me serve il coraggio di cominciare ...sopratutto se si tratta di ambienti come la cucina! Poi è tutto in discesa, sopratutto se usi una vernice coprente, che fa pochi danni se dosata con il nastro di carta.
    Sono curiosa invece di sapere come farai gli interni: una questione sottovalutata che può essere una soluzione sbrigativa e pratica per mobili d'uso quotidiano oppure oggetto di design con decori (anche laterali come nei cassetti ad esempio) e rifiniture (colori, stili etc) ..che fanno la differenza in tema di ricercatezza.
    Cosa sceglierai? :)